CASE VACANZA VENDITE STIAMO CERCANDO

Specchiaborgo entroterra

cod #509

RISTORANTE DEL BORGO

oltre - mq 150 - piano terra
€ 115.000 RIBASSATO
Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile
<
>
"Al visitatore che in silenzio e in solitudine si avventura per il borgo, parleranno i semplici e composti portali catalani o barocchi, le cornici di pietra leccese, le iscrizioni in italiano o latino, i beccatelli dei balconi proiettati sulle strade, le logge panciute in ferro battuto, gli archetti pensili, che ancora adornano le facciate di case un tempo signorili, i fregi, le statue, le colonne, le edicole votive con immagini sacre sbiadite dal tempo” .
Il locale si trova nel cuore del centro storico di Specchia, che negli ultimi anni ha investito sulla rivalorizzazione del territorio partendo proprio dal centro storico che è diventato uno dei più suggestivi e visitati del basso Salento.
L'immobile adibito a struttura ricettiva tipo ristorante copre una superficie di 150 mq suddivisi in quattro vani con volte tradizionali e soffitti a facce-vista che donano quel tocco di tradizione e calore adatto al contesto in cui si trova. Sono presenti tre sale, un vano adibito a cucina con predisposizione per la canna fumaria, un bagno per il personale e un bagno per i clienti, c'è inoltre la possibilità di mettere dei tavolini all'esterno nel mese di Agosto.
Mancano le ultime rifiniture che possono essere aggiunte a seconda delle proprie esigenze.

Chiedi informazioni

Dotazioni


posto auto no
posti letto base
posti letto max
accesso disabili no
bbq
vasca idromassaggio
piscina
doccia esterna
aria condizionata
zanzariere no
lavatrice
lavastoviglie
asciugatrice
microonde no
asciugacapelli no
tv
internet
animali
recinzione animali
fumare in casa no
biancheria cucina no
biancheria letto no
biancheria bagno no

Distanze


spiaggia attrezzata
spiaggia libera
porto turistico
alimentari
bar
ristorante
farmacia
edicola
chiesa
guardia medica
stazione ferrovie locali
stazione FS
fermata autolinee
aeroporto
S.Maria Di Leuca
Otranto
Gallipoli
Lecce
Informazioni

DalAlPrezzo
23 novembre 07 dicembre Non Disponibile
07 dicembre 14 dicembre Non Disponibile
14 dicembre 21 dicembre Non Disponibile
21 dicembre 28 dicembre Non Disponibile
28 dicembre 06 gennaio Non Disponibile
06 gennaio 22 febbraio Non Disponibile
22 febbraio 29 febbraio Non Disponibile
29 febbraio 11 aprile Non Disponibile
11 aprile 18 aprile Non Disponibile
18 aprile 26 aprile Non Disponibile
26 aprile 02 maggio Non Disponibile
02 maggio 30 maggio Non Disponibile
30 maggio 06 giugno Non Disponibile
06 giugno 13 giugno Non Disponibile
13 giugno 20 giugno Non Disponibile
20 giugno 27 giugno Non Disponibile
27 giugno 04 luglio Non Disponibile
04 luglio 11 luglio Non Disponibile
11 luglio 18 luglio Non Disponibile
18 luglio 25 luglio Non Disponibile
25 luglio 01 agosto Non Disponibile
01 agosto 08 agosto Non Disponibile
08 agosto 15 agosto Non Disponibile
15 agosto 22 agosto Non Disponibile
22 agosto 29 agosto Non Disponibile
29 agosto 05 settembre Non Disponibile
05 settembre 12 settembre Non Disponibile
12 settembre 19 settembre Non Disponibile
19 settembre 26 settembre Non Disponibile
26 settembre 03 ottobre Non Disponibile
03 ottobre 31 ottobre Non Disponibile
31 ottobre 07 novembre Non Disponibile
07 novembre 05 dicembre Non Disponibile
05 dicembre 12 dicembre Non Disponibile
12 dicembre 19 dicembre Non Disponibile
19 dicembre 26 dicembre Non Disponibile
26 dicembre 02 gennaio Non Disponibile
02 gennaio 09 gennaio Non Disponibile


Prenotazioni ed Informazioni






Fornendoci maggiori dettagli possibile sulle vostre necessità ci aiuterete a soddisfare al meglio i vostri desideri.
Sarete ricontattati al più presto.

















SPECCHIA

Graziosa cittadina del basso Salento, Specchia vanta una storia e un territorio dalle rare caratteristiche. Collocato tra i più autentici borghi d’Italia, Specchia sorge su una collinetta a circa 190 metri sul livello del mare. Il territorio si estende fino alla località di Cardigliano, si tratta di un piccolo borgo che in passato aveva finalità agricole ma che oggi è stato ristrutturato per poterne ammirare l’eleganza e la bellezza della struttura, circondata dal verde delle campagne salentine.

Etimologicamente il nome Specchia pare avere diverse origini, ma vista la morfologia del posto l’origine più accredita la lega al nome “Specchie”, ad indicare un ammasso di pietre a forma conica che serviva da avvistamento e che di conseguenza era particolarmente presente nei dintorni del paese.
Gli storici datano la nascita di Specchia nel XI secolo quando, a seguito delle invasioni dei saraceni provenienti per di più dal mare, famiglie di pastori e contadini trovarono rifugio in questo posto alto e collinare. Il paese subì la dominazione normanna fino a quando il feudo non venne ceduto a rinomate famiglie locali quali gli Orsini del Balzo, i Ligorio e i Guarini.

Oggi Specchia conserva con grazia e con vanto la particolarità del suo centro antico e lo valorizza di anno in anno per lasciare che le bellezze del suo territorio siano ammirate in qualsiasi periodo. Importanti palazzi quali il Palazzo Risolo, il Palazzo Balsamo, il Palazzo Baronale Ripa sono stati costruiti tra il XV e il XVII secolo e costituivano dimora fissa delle famiglie feudatarie. Agli inizi dell’epoca medioevale risalgono invece le chiese di Sant’Eufemia e di San Nicola di Mira, successivamente riedificate, oltre alla Chiesa Madre situata nella piazza principale, Piazza del Popolo.

La bellezza di Specchia è anche sotterranea. I numerosi frantoi ipogei costituiscono per esempio un chiaro simbolo della vita lavorativa ed economica del paese; molti di essi contornano il centro storico ed è possibile visitarli, immergendosi così in un passato non troppo lontano perché vicino nel cuore e nella cultura di un’intera popolazione.




#509