CASE VACANZA VENDITE STIAMO CERCANDO

Castrignano del Capoborgo entroterra

cod #796

LA VIVACE

pentalocale - mq 350 - piano terra
terrazzo
€ 150.000
Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile Immagine Immobile
<
>
Mi trovo a Castrignano del Capo, un paese che si trova all'estremità meridionale della Puglia e che ha la particolarità di offrire nel raggio di pochi chilometri, grazie alle sue frazioni (Santa Maria di Leuca, Giuliano e Salignano), diversi scenari che caratterizzano il territorio Salentino. A pochi chilometri da me posso infatti trovare le bellezze e le ricchezze artistiche e culturali dei borghi confinanti, distese di ulivi secolari e di campagne genuine e soprattutto uno, anzi due mari che a Santa Maria di Leuca si incontrano. Qui, l’Adriatico e lo Ionio, si uniscono in un abbraccio struggente e si infrangono su coste dove la natura ha sapientemente costruito approdi e grotte. Natura e mare si intrecciano in una danza continua, ma il cuore del borgo è anche nella fede che esso rappresenta: a Santa Maria di Leuca, infatti, da sempre giungono i pellegrini diretti al Santuario della Madonna de Finibus Terrae, “ai confini della terra”, ultimo lembo di terra prima del mare. I luoghi che mi circondano si colorano di mille sfaccettature diverse e la loro storia millenaria si manifesta nelle bellezze imponenti della natura e non. I borghi e i centri storici di Castrignano e delle sue frazioni lasciano trapelare tutta la loro storia e la loro essenza fatta di tradizioni che si tramandano da generazione in generazione.
Suggestivo è l'antico centro di Castrignano del Capo, detto "Borgo Terra", che rappresenta la prima società rurale del paese e che risale al Medioevo, periodo in cui si succedettero svariate famiglie feudatarie. Il Borgo è costituito da una serie di piccoli e contorti vicoli che si snodano tra le pareti bianche delle case a corte con caratteristici balconi. Vi è, inoltre, la presenza di numerosi frantoi oleari ipogei. Passeggiando per questi luoghi non è raro inoltre imbattersi in suggestive architetture religiose e monumenti storici, quali: Il feudale Castello di Giuliano che fu edificato nei primi anni del XVI secolo nel cuore antico del paese (la fortezza è una delle poche nel Salento ad avere mantenuto l'originaria fisionomia intatta); l’imponente chiesa madre di San Michele Arcangelo che sorge sulle rovine di una precedente chiesa rinascimentale e il menhir "di Ussano" posto nella frazione di Giuliano che attesta sin dall'età del Bronzo la presenza dell’uomo su questo territorio. A Castrignano del Capo, in questi luoghi, tra le stradine e i vicoli che mi circondano, vicino a verdi campagne e a un mare blu mi trovo io e mi estendo per 350 mq circa. La varietà dei luoghi che mi circondano ha influenzato anche i miei interni che si dividono in una spaziosa cucina, un ampio salone, tre camere da letto di cui una al piano superiore, due bagni e due garage. Le mie stanze sono tutte dotate di tipiche volte a stella che allargano e aprono gli spazi interni rendendoli confortevoli in ogni stagione. I miei spazi esterni sono invece composti da un cortile, dal terrazzo di pertinenza e da un’area solare interna perfetta per rilassarsi e godersela nella massima riservatezza. Dispongo inoltre di doppio fronte e quindi di due accessi, uno da Via Pisa e uno da Via Pesaro.
Sono la casa “La Vivace” e sorgo in luoghi ricchi di meraviglie che ogni giorno allietano le mie giornate grazie ai profumi, ai colori e agli scenari che da qui ammiro.

Chiedi informazioni

Dotazioni


posto auto no
posti letto base
posti letto max
accesso disabili no
bbq
vasca idromassaggio
piscina
doccia esterna
aria condizionata
zanzariere no
lavatrice
lavastoviglie
asciugatrice
microonde no
asciugacapelli no
tv
internet
animali
recinzione animali
fumare in casa no
biancheria cucina no
biancheria letto no
biancheria bagno no

Distanze


spiaggia attrezzata
spiaggia libera
porto turistico
alimentari
bar
ristorante
farmacia
edicola
chiesa
guardia medica
stazione ferrovie locali
stazione FS
fermata autolinee
aeroporto
S.Maria Di Leuca
Otranto
Gallipoli
Lecce
Informazioni

DalAlPrezzo
13 luglio 20 luglio Non Disponibile
20 luglio 27 luglio Non Disponibile
27 luglio 03 agosto Non Disponibile
03 agosto 10 agosto Non Disponibile
10 agosto 17 agosto Non Disponibile
17 agosto 24 agosto Non Disponibile
24 agosto 31 agosto Non Disponibile
31 agosto 07 settembre Non Disponibile
07 settembre 14 settembre Non Disponibile
14 settembre 21 settembre Non Disponibile
21 settembre 28 settembre Non Disponibile
28 settembre 26 ottobre Non Disponibile


Prenotazioni ed Informazioni






Fornendoci maggiori dettagli possibile sulle vostre necessità ci aiuterete a soddisfare al meglio i vostri desideri.
Sarete ricontattati al più presto.

















CASTRIGNANO DEL CAPO
Castrignano del Capo è una ridente cittadina situata nel cuore del basso Salento di cui fan parte anche le frazioni di Giuliano di Lecce, Salignano, le incantevoli marine della località Ciardo e Felloniche e Santa Maria di Leuca, punta di diamante del sud Salento e rinomata località turistica del Capo. Il territorio castrignanese è il punto più a sud della Puglia, e come tale regala panorami immensi non solo sul mare ma anche sugli uliveti e sull’intera macchia mediterranea delle campagne salentine.

Etimologicamente il nome deriva dal latino “Castrum” che significa fortezza; sembra infatti che il paese sia sorto attorno ad un imponente castello come protezione contro le invasioni barbariche, nonostante i primi insediamenti umani si facciano risalire all’età del bronzo. Le sue origini antiche e lontane, fanno di Castrignano del Capo, un borgo autentico e ricco di storia come testimoniano le suggestive corti e i palazzi che popolano il centro storico del paese, comunemente conosciuto come “Borgo Terra”, risalente al tardo medioevo salentino e abitato nei secoli da numerose famiglie feudatarie.
All’interno del “Borgo Terra” e nelle sue vicinanze, sorgono importanti strutture architettoniche civili e religiose, quali il Palazzo Muzi, risalente alla fine del XVIII secolo e che oggi conserva uno dei tanti frantoi ipogei del paese, il Palazzo Fersini, la Colonna dell’Immacolata e di San Michele, al quale fu pure dedicata l’attuale Chiesa Madre risalente al 1500 poi in seguito rivista nel 1700, la Chiesa delle Madonna delle Morelle, dove pare sia apparsa la Madonna tra i cespugli di more, la Cappella dello Spirito Santo e della Madonna Immacolata, oggi sede dell’omonima confraternita.

Ogni anno a Settembre, il popolo di Castrignano del Capo onora il Santo Patrono, San Michele Arcangelo; si tratta di quattro giorni di festa in cui oltre alla processione, le stradine sono vivacemente animate con musica leggera e concerti bandistici.
Il 6 Agosto invece ha luogo la rinomata “Sagra dei piatti nosci”, dove è possibile gustare le specialità del posto, passeggiando tra le affascinanti viuzze del centro storico e accompagnati dal ritmo della musica locale e popolare.




#796